Articoli | 22 Novembre 2018 | Autore: Giuliano Tosi

Bosch: ESI[tronic] 2.0 è online con tutti gli aggiornamenti

Tra i diagnostici più conosciuti troviamo il KTS di Bosch, che oggi viene riproposto con un importante aggiornamento di software grazie all’ESI[tronic] 2.0 online.
Vediamo quali vantaggi offre questa nuova versione.
 

La complessità dell’elettronica di bordo rende necessario il continuo aggiornamento degli strumenti diagnostici, che debbono poter disporre di una banca dati sempre più estesa e di nuove funzionalità che possano semplificarne l’utilizzo.

È proprio questo l’intento della nuova versione online di ESI[tronic] 2.0., disponibile come aggiornamento gratuito per gli utenti, che può essere utilizzata in parallelo alla versione offline sullo stesso dispositivo.
 

L’aggiornamento è fondamentale

Il numero crescente di centraline e componenti elettronici per i sistemi di comfort e sicurezza, così come i moderni sistemi di assistenza alla guida, di cui sono equipaggiate le vetture, rendono indispensabile avere uno strumento di autodiagnosi sempre aggiornato. L’aggiornamento online permette di aggiungere molto velocemente al database dello strumento nuovi modelli di veicolo e nuovi sistemi.

In particolare, la tempestività degli aggiornamenti, disponibili con ESI[tronic] 2.0 online già poche settimane dopo l’introduzione dei veicoli sul mercato, permette alle officine che lavorano con le flotte di essere sempre pronte in caso di necessità, a tutto vantaggio della competitività e dell’immagine dell’autoriparatore indipendente.
L’ampliamento della banca dati si concentra sui sistemi e le funzioni più importanti richieste per l’assistenza e la riparazione dei nuovi veicoli. La soluzione ESI[tronic] 2.0 online permette agli autoriparatori di avere a disposizione un pacchetto completo, che comprende dati diagnostici, istruzioni di riparazione, programmi di manutenzione, schemi elettrici e il modulo "Experience-Based Repair" (EBR).

La copertura del veicolo può essere ottenuta sia tramite gli aggiornamenti principali, sia attraverso quelli intermedi.
Ad esempio, la release 2018/3 amplia la banca dati vetture con 678 sistemi nuovi e aggiornati per 47 marchi sviluppati recentemente e, per quanto riguarda il settore truck, con 360 sistemi nuovi e aggiornati per 32 marchi sviluppati recentemente.
Lo strumento scarica automaticamente in background le nuove informazioni collegandosi al Diagnostic Download Manager (DDM) e può essere utilizzato mentre procede con l’aggiornamento.
 

La ricerca è più facile e completa

Aggiornamento significa anche upgrade ed ESI[tronic] 2.0 online offre delle possibilità di ricerca migliorate rispetto alla release precedente.
In particolare, è stata resa possibile la ricerca a testo libero, che permette di inserire una descrizione anche parziale di un codice guasto, un componente o una problematica. Il sistema genera già dalla prima lettera digitata una serie di suggerimenti e l’utente non deve far altro che selezionare il termine più adeguato.

Una volta trovato il termine di ricerca, i risultati vengono elencati in base alla loro pertinenza e visualizzati con brevi sommari. Cliccando sul risultato, viene fornita un'anteprima del documento trovato.
Attraverso termini di ricerca aggiuntivi come marca, tipo di motore o componente, i risultati possono essere filtrati in modo ancora più specifico e in pochi secondi l’operatore accede alla informazioni richieste.

Un ulteriore vantaggio è che si può anche passare tra diversi tipi di informazioni contenute nella banca dati.
La ricerca, infatti, fornisce risultati da manuali (SIS), manutenzione (M), schemi elettrici (P) e dal modulo riparazioni note “Experience-Based Repair” (EBR) che consente il supporto tramite l'esperienza di Bosch e la descrizione delle casistiche guasti.
 

Le nuove funzioni

Tra le nuove funzionalità, oltre alla ricerca appena descritta, segnaliamo che è stata estesa la parte dedicata ai veicoli Off-Highway, che per essere installata ora non richiede più un modulo KTS Truck ma può essere concessa in licenza su un PC o un laptop.
In dettaglio, è stata aggiunta l’identificazione di veicoli e macchine tramite marca e modello del veicolo, mentre è tutt’ora disponibile la possibilità di selezione per i sistemi tramite il configuratore del veicolo.

Ampliata anche la possibilità di combinazione con altri tipi di informazioni ESI[tronic]; ora sono disponibili: OHW 1, OHW 2, OHW 1 + OHW 2, Truck + OHW 1, Truck + OHW 2, Truck + OHW 1 + OHW 2.
Queste combinazioni di tipi di informazioni ESI[tronic] sono disponibili anche con la licenza ALLTRUCK e i singoli tipi di informazioni ESI [tronic] dalla sezione auto.
Infine, segnaliamo che è stato esteso il modello di licenza con validità di 3 e 4 anni, mentre la licenza OTP OHW non è disponibile.
 
Versione 2018/3: novità veicoli

Per il settore auto:
  • Marchi di veicoli britannici con 46 sistemi in tutti i modelli attuali, ad esempio per Jaguar XF, F-Pace, Landrover Discovery Sport, Range Rover Velar e Range Rover Evoque;
  • Mercedes con 26 sistemi per tutti i modelli attuali, ad esempio Classe C [205] e Classe V [447];
  • Gruppo Fiat con 20 sistemi per tutti i modelli attuali, ad esempio Alfa Romeo Giulia, Fiat Talento [296] e Fiat 500x;
  • Nissan Qashqai Pro Pilot 2018 (introduzione mercato maggio 2018 con RB Key NIS3031 e NIS3032)
  • BMW X4 (introduzione mercato metà luglio 2018 con RB Key BMW2100 e BWM2105).
 
Per il settore Truck:
  • Volvo con 52 sistemi per B-Series;
  • Scania con 48 sistemi per P- e S-Series [2004/2006];
  • Ford con 42 sistemi per Cargo 10-21 Serie (Cummins).

Photogallery

Tags: diagnosi bosch autodiagnosi

Leggi anche