Articoli | 31 Maggio 2018 | Autore: Cristina Palumbo

Liqui Moly: attrezzature per l'officina

Pulizia motore e olio del cambio: due strumenti sviluppati da Liqui Moly permettono di eseguire con grande semplicità e velocità due operazioni necessarie per mantenere in efficienza il veicolo. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Tecnologie sofisticate, esigenze di downsizing e di prestazioni elevate per i motori portano le case costruttrici a realizzare propulsori molto efficienti, ma al tempo stesso delicati, che richiedono oltre alla tradizionale manutenzione anche una cura e una pulizia costante per continuare a funzionare al meglio. In questo caso si possono tranquillamente utilizzare degli additivi e dei prodotti chimici per la pulizia dei sistemi di alimentazione, degli iniettori, del motore eccetera. Liqui Moly, produttore specializzato in lubrificanti e additivi, propone oltre ai liquidi anche gli strumenti per utilizzare al meglio questi prodotti e dare così alle officine una opportunità di business in più. Ecco perciò che, proprio in questo periodo, sono state lanciate sul mercato due nuove versioni di attrezzature, JetClean Tronic II e Gear Tronic II, dedicate rispettivamente alla pulizia dei sistemi di alimentazione e di aspirazione la prima e al cambio dell’olio delle trasmissioni automatiche la seconda.

JetClean Tronic II: per l'efficienza del motore

Si tratta di un macchinario che in pochi minuti ridona efficacia al sistema di iniezione di veicoli diesel e benzina pulendo i circuiti e rimuovendo tutte le impurità e i depositi accumulati. Idonea sia per auto sia per mezzi pesanti, la nuova versione di JetClean Tronic consente di effettuare l’intera operazione senza smontare nulla, con innegabili vantaggi in termini di tempo. Tra le caratteristiche dello strumento segnaliamo la presenza di un sistema di raffreddamento del liquido e il segnalatore del livello per il serbatoio. L’unica accortezza è quella di cambiare il filtro e il liquido pulitore a seconda che si stia intervenendo su un motore diesel o benzina. Lo strumento è corredato di un set di connettori in metallo e in plastica per adattarsi ai diversi veicoli; come opzione ci sono anche adattatori per alcuni specifici sistemi con turbo. L’utilizzo è molto semplice: è sufficiente collegare lo strumento alla batteria del veicolo (il che lo rende particolarmente versatile anche per gli usi “on the road” per la gestione di flotte o mezzi speciali), e i tubi di entrata e uscita dal serbatoio dell’attrezzatura alla linea di alimentazione. Successivamente si impostano i parametri di pressione a seconda del veicolo e si procede con l’operazione a motore acceso. L’intervento dura circa 15 minuti in caso di semplice manutenzione; se invece il cliente lamenta problemi nella potenza del motore, allora la procedura è più lunga e può arrivare a 30/40 minuti. Il tutto viene però eseguito in autonomia dallo strumento e nel frattempo il meccanico può dedicarsi ad altro. Finita la pulizia è necessario resettare la centralina. Per JetClean Tronic II Liqui Moly mette a disposizione quattro diversi additivi: rispettivamente per il sistema di iniezione e aspirazione, e per il sistema di alimentazione dei motori diesel e a benzina. Per evitare eventuali confusioni, gli additivi per benzina sono di colore blu.

Gear Tronic II: cambiare l'olio in automatico

Con la nuova Gear Tronic II di Liqui Moly, sostituire l’olio del cambio automatico diventa ancora più veloce e semplice. L’attrezzatura si collega direttamente al circuito della trasmissione (in quale punto lo segnala lo strumento stesso) e procede in totale autonomia all’intervento a seconda dell’opzione selezionata. Infatti, è possibile scegliere la modalità “Quick Service”, laddove non è richiesta la sostituzione del filtro, oppure la “All Service”, cioè il servizio completo, che oltre alla sostituzione dell’olio procede anche alla pulizia del sistema. Il database integrato nello strumento permette di selezionare il veicolo da trattare e avere tutte le informazioni necessarie (ad esempio quale olio utilizzare e quanto, il tipo di vite e il suo alloggiamento). Lo strumento guida l’operatore in ogni passaggio. Prima di iniziare l’intervento, i tecnici Liqui Moly suggeriscono di fare un giro dell’isolato per portare l’olio alla temperatura necessaria, perché non deve essere freddo. Un’altra indicazione riguarda il cambio: prima di iniziare bisogna ricordarsi di inserire la modalità officina altrimenti non è poi possibile cambiare la marcia. Il servizio veloce in condizioni standard dura tra i 10 e i 15 minuti; se invece l’olio è particolarmente sporco può essere più lungo; il servizio completo può durare dai 40 minuti a più di un’ora a seconda del tipo di cambio. L’utilizzo di Gear Tronic II permette di svuotare completamente tutti i residui dall’intero sistema.

Photogallery

Tags: attrezzatura cambio olio Liqui Moly attrezzature officina

Leggi anche