News | 10 Febbraio 2021 | Autore: redazione

Da TEXA: ecco il nuovo TXT MULTIHUB
Riflettori puntati in casa TEXA: la novità si chiama TXT MULTIHUB ed è il nuovo strumento top di gamma nel settore delle interfacce veicolo.

L’obiettivo dell’azienda di Monastier di Treviso è quello di supportare il lavoro quotidiano dell’autoriparatore, che oggi deve essere in grado di lavorare al meglio su diverse tipologie di mezzi, con differenti protocolli di diagnosi e molteplici modalità di connessione.
Nasce così TXT MULTIHUB, che oltre ad essere particolarmente versatile e maneggevole si adatta con grande facilità alle attività di manutenzione, rendendole veloci e intuitive, in ogni situazione.

Più in dettaglio, lo strumento di diagnosi, che è capace di intervenire su auto, mezzi pesanti, moto e non solo, è equipaggiato con un pratico display retroilluminato, che gli conferisce grande usabilità e la possibilità di visualizzare le informazioni in base a tre tipi di messaggio: modalità di comunicazione con l’unità di visualizzazione, tensione di carica della batteria del veicolo e stato di funzionamento. Il display, inoltre, riproduce più di 40 messaggi che comunicano al tecnico le informazioni di cui ha bisogno durante le operazioni di diagnosi.

Altra caratteristica peculiare è la robustezza: la scocca rinforzata, con profili antishock, gli conferisce un livello di protezione certificato IP53 (resistenza agli schizzi d’acqua e alla polvere). È conforme, inoltre, allo standard militare MIL-STD 810G transit drop test. 
Da segnalare poi che TXT MULTIHUB comunica con l’unità di visualizzazione tramite: un modulo Wi-Fi per le operazioni di diagnosi che utilizzano standard CAN, CAN FD e DoIP, un cavo di rete (Ethernet) riservato alle operazioni DoIP (ISO 13400), un modulo Bluetooth per la diagnosi tradizionale, una presa USB per tutti i tipi di diagnosi, compresa la Pass-Thru.

Ricordiamo, infine, che lo strumento è equipaggiato con il sistema operativo Linux, che gli conferisce grande usabilità e la possibilità di evolvere, adattandosi senza problemi a nuove funzionalità future.

TEXAwww.texa.it

Photogallery

Tags: diagnosi autodiagnosi texa diagnosi vi

Leggi anche